L’ assertività è la capacità dell’individuo di far valere il proprio punto di vista, ottenere il rispetto sentendosi liberi di credere nei propri valori, andando in contro a reazioni positive da parte dell’ascoltatore.

Gli elementi della comunicazione assertiva

La persona assertiva mette in campo, nella relazione con gli altri, una serie di aspetti:

Un comportamento partecipe ed attivo.

È capace di manifestare i propri sentimenti senza aggredire l’altro.

Ha fiducia in sé e negli altri.

Ha un comportamento responsabile delle proprie azioni.

Afferma i propri diritti, senza negare quelli altrui.

Non si fa guidare da stereotipi o pregiudizi.

Sa ascoltare.

È aperto e cordiale.

È attento anche agli aspetti emotivi della comunicazione.

Chiede chiarimenti.

Assertività e comunicazione verbale

L’assertività si serve di parole che siano in grado di esprimere fiducia in se stessi e negli altri.

Negli scambi con il prossimo, la persona assertiva, non prevarica gli altri, non esprime giudizi e non ferisce la sensibilità dell’altro con offese.

Assertività e comunicazione non verbale

Ha un’importanza fondamentale ed è fatta di espressioni del volto, tono della voce, utilizzo delle pause, mimica del volto, gestualità, prossemica, etc.

Assertività ed emozioni

È fondamentale, per essere assertivi, trasmettere il proprio messaggio a livello emotivo, grazie al tono ed al volume della voce.

L’elemento cognitivo
Ognuno di noi è condizionato dai propri pensieri.

L’assertività è sostenuta dal fatto di credere nelle proprie possibilità e nella propria capacità di affermare se e di immaginarsi nell’atto di riuscire in tutto questo.

Leave a Comment